Sabato, Ott 2021
Ciao Mondo 3!
"/mobile-review/accessori/urbanista-miami-recensione-2021061014146/?start=2" />/mobile-review/accessori/urbanista-miami-recensione-2021061014146/?start=2

Urbanista Miami - Recensione

Indice articoli


Passiamo dunque a testare sul campo queste cuffie Over-Ear Urbanista Miami. Iniziamo con il dire che non è presente alcuna applicazione dedicata, per il momento, ma sinceramente non ne ho sentito assolutamente la necessità in quanto tutti i comandi sono a portata di dito o quasi. Il pairing delle cuffie è veloce e pratico. Ho effettuato il pairing su diversi dispositivi Android e alcuni iPhone con iOS 13. Una volta associate le cuffie al nostro smartphone non ci resta che utilizzarle nel modo più naturale possibile ovvero mettere in riproduzione tutto ciò che ci passa per la testa.

Sono partito con la musica. Avviato Spotify Premium ho messo in Shuffle diverse tracce alla massima qualità possibile di genere EDM, Rock e Pop per poi passare ad un mix generale di tutti gli altri generi. Le Urbanista Miami restituiscono un suono piacevole, preciso e chiaro forse merito anche dei driver da 40 mm e dell’ottimo isolamento acustico che si ottiene anche senza attivare la funzione ANC. Dopo diverso tempo di ascolto si nota una predominanza dei bassi verso i medi e gli alti ma risultano i primi comunque mai invasivi e ben tarati. Nel complesso quindi riusciremo a sbizzarrirci con musica EDM o Dubstep senza però venire meno a brani Vocal o Instrument.

La funzione ANC delle Miami ho trovato che funziona abbastanza bene in quelle poche occasioni di ascolto all’aperto. Sono riuscito sempre a rimanere ‘’concentrato’’ su ciò che stavo ascoltando in quel momento. La funzione ANC attivabile/disattivabile dal tasto dedicato permette di portare o meno l’autonomia delle cuffie fino a 50 ore se disattivato e fermarsi a circa 30 se attivo. Naturalmente inciderà sull’autonomia e funzione anche il livello di ascolto e utilizzo.

Oltre alla funzione ANC le Urbanista Miami mettono a disposizione anche la modalità Ambiente che potrà anche questa essere attivata o disattivata dal tasto Funzione dedicato sul padiglione destro. La modalità Ambiente se attiva permetterà di, in parole povere, di ottimizzare l’ascolto delle voci esterne. E’ una modalità utile se nel mentre ascoltiamo musica vogliamo comunque parlare con una persona e poter ‘’sentire’’ ciò che dice.  Diciamo che è un po' l’opposto della funzione ANC che sopprimendo ogni rumore porta a concentrarci in toto sul sound proveniente dalle cuffie.

Dal sound valido passiamo al comfort offerto dalla Urbanista Miami. Il comfort offerto è adeguato non solo grazie alle imbottiture e rivestimento ma anche alla regolazione possibile. Come per un paio di cuffie da gioco anche le Miami permettono una vestibilità e comfort ottimale anche per un utilizzo prolungato. In questo periodo di imminente caldo il fatto che isolino molto bene e ‘’avvolgano’’ ottimamente potrebbe risultare un po' scomodo per la sudorazione ma in ambienti freschi (quindi magari di sera) l’utilizzo e comfort è indubbio.

L’unico aspetto che non mi ha convinto pienamente di queste Miami sono però i comandi sui padiglioni che seppur comodo da avere a portata di dito non sono poi così pratici vista la posizione o dire più la loro grandezza e forma. Infatti hanno uno spessore molto ridotto che li fa quasi scomparire all’interno della struttura. Più di una volta mi è capitato di dover cercare il tasto adatto prima di poter utilizzare. Si potrebbe pensare di sopperire tale difetto o sufficienza con i tasti sul device ma ciò renderebbe un po' inutile la presenza di quelli sulle cuffie. Risulta dunque un aspetto magari da rivedere in una versione V2 o prossima a mio avviso.

Passiamo ora ad un utilizzo ‘’lavorativo’’ delle Miami. Queste sono dotate di microfono e i comandi permettono di poter gestire in modo adeguato le chiamate. La qualità di risposta del microfono è buona e permettono sicuramente la classica chiamata tra amici o il mandare un vocale su WhatsAPP o Telegram. Le cuffie permettono di sfruttare il riconoscimento vocale di Google e agevolano in particolari casi domande o ricerche vocale con il proprio smartphone.

Infine arriviamo all’autonomia. La batteria integrata da 750 mAh garantisce come anticipato un’autonomia di fino 50 ore senza ANC e con ANC fino a circa 30 ore. I tempi di ricarica sono di circa 3 ore. Ne avremo di tempo da passare con le nostre Miami indossate per una passeggiata. Le Miami risultano dunque un paio di cuffie Over-Ear non Top gamma ma poco ci manca se consideriamo quanto già detto.

Nel complesso l’esperienza con le Miami è stata super-positiva.

Pubblicità


Corsair

Articoli Correlati - Sponsored Ads