Mercoledì, Dic 2021
Ciao Mondo 3!
"/gaming/mouse-e-mousepad/razer-viper-8khz-recensione-2021031813943/?start=1" />/gaming/mouse-e-mousepad/razer-viper-8khz-recensione-2021031813943/?start=1

Razer Viper 8KHz - Recensione

Indice articoli


Il Razer Viper 8KHz offre il medesimo design e forma del primo Viper. Un mouse simmetrico e ambidestro. Troviamo come sempre una colorazione interamente nera con una verniciatura nero opaco con finitura leggermente rugosa. Le linee e dimensioni sono le medesime. Parliamo di un mouse da 126.73 x 57.6 x 37.81 mm che rende le prese ideali la Fingertip o la Claw Grip. Il peso invece si attesta a 71 g. Non parliamo dunque di un mouse ultraleggero ma nemmeno di un sasso se paragonato ad altri modelli oltre al fatto che non è presente ancora un design honeycomb. Per il Viper 8KHz Razer dunque non porta alcun upgrade estetico. Le vere novità si celano all’interno della scocca e le vedremo a breve.

Razer Viper 8KHz 8 c04dd

Partendo dal dorso del mouse troviamo l’immancabile logo Razer di tipo RGB che non scorgeremo fin quando il mouse non sarà connesso e alimentato. Possiamo invece notare la superficie leggermente rugosa che aiuterà con il grip/presa.

Razer Viper 8KHz 9 45e8a

Spostandoci verso la parte frontale troviamo i due classici tasti principali divisi da tra di loro e separati ulteriormente dal dorso del mouse. Ciò permetterà durante i singoli click di ‘’affliggere’’ la parte adiacente ottimizzando il feedback. Parlando di feedback una delle prime novità introdotte con il Viper 8KHz è l’adozione di switch ottici di seconda generazione che riducono la corsa, portano un migliore feedback tattile, azzerano il rischio del temuto ‘’Double Click’’ e garantiscono sempre 70 milioni di click rendono l’utilizzo ideale per utilizzi continuativi e di un certo livello.

Centralmente troviamo la rotellina di tipo cliccabile che si caratterizza sempre di un rivestimento gommato e texturizzato e risulta più ‘’dura’’ da azionare rendendo il feedback maggiore e riducendo al minimo swap d’arma accidentali.

Razer Viper 8KHz 10 1aab8

Passando al lato sinistro troviamo anche in questo caso un grip laterale realizzato in gomma texturizzata. Per il Viper 8KHz Razer adotta una stampa oltre che modellamento della superficie e non un classico incollaggio di una parte in gomma come in passato. Ciò permette un utilizzo nel tempo impeccabile senza la paura di ritrovarsi in mano qualche pezzo di gomma. Ad un primo tocco sembra che la superficie in gomma abbia inoltre subito un miglioramento andando a ridurre eventuali aloni o impronte da contatto prolungato.

Infine troviamo i due tasti laterali in plastica opaca di dimensioni compatte e dal valido feedback. Razer sembra aver ottimizzato molto l’aspetto click nel Viper 8KHz.

Razer Viper 8KHz 11 76667

Razer Viper 8KHz 12 85dda

Il lato destro ricalca il medesimo layout visto in quello sinistro. Ricordiamo nuovamente che il Viper 8KHz è un mouse simmetrico e ambidestro. Gli utenti mancini non dovranno più preoccuparsi di trovare un modello esclusivamente per mancini che risulta comunque quasi una chimera nel mondo del gaming.

Razer Viper 8KHz 13 7ecef

Razer Viper 8KHz 14 4fdf9

Ponendo il mouse frontalmente andiamo ad osservarlo nella sua completezza di design e forma.

Razer Viper 8KHz 15 83626

E’ ora di capovolgere il mouse. Capovolto possiamo trovare il classico adesivo con riportate numerose informazioni. A seguire il set di mousefeets in PTFE (teflon) classico degli ultimi modelli di mouse da gaming di Razer. Ancora nella parte inferiore troviamo il tasto per il cambio profili DPI con relativo LED indicatore. Molti sapranno o diranno che è una posizione scomoda ma altri compreso me sa bene che per determinati utilizzi scelta/impostata la risoluzione DPI base il resto verrà gestito in game o nemmeno. Quindi la posizione di questo tasto è del tutto soggettiva.

Infine arriviamo all’altro aspetto principale introdotto con il Viper 8KHz. Stiamo parlando del sensore ottico. Il Razer Viper 8KHz rispetto al primo Viper adotta un sensore ottico che va sotto il nome di Focus+ da ben 20.000 DPI, 650 IPS e 50G di accelerazione. Dati di targa al top della categoria. Il sensore ottico Razer Focus+ è in realtà un Pixart PAW3399. E’ un sensore ottico in esclusiva di Razer in collaborazione con Pixart. Come fu per il 3389 adesso lo è per il 3399. Assieme al sensore ottico Focus+ o PAW3399 che dir si voglia il Viper 8KHz è stato dotato anche di un valore di Polling rate di ben 8000 Hz che va sotto il nome di HyperPolling. Ciò permette di inviare le informazioni al PC ben 8 volte più velocemente rispetto un mouse da gaming standard con Polling rate di 1000 Hz. Una latenza di soli 0,125 ms dall’effettivo click.

Il Razer Viper 8KHz non a caso è il primo mouse da gaming al mondo studiato in collaborazione con i migliori pro players e team a vantare queste caratteristiche.

Razer Viper 8KHz 16 5e763

A seguire completano il Razer Viper 8KHz un cavo Speedflex, classica trama in treccia di tessuto, che rispetto il predecessore o altri modelli adottandi il medesimo cavo risulta leggermente più rigido ma senza compromettere eccessivamente la flessibilità/movimenti.

Razer Viper 8KHz 17 527db

Infine il cavo USB non è placcato oro ma si compone di serigrafia Razer sulla parte in plastica, inserto verde acido interno e cappuccio in gomma per il trasporto e protezione del connettore stesso.

Razer Viper 8KHz 18 fe1b6

Razer Viper 8KHz 19 766ff

Prima di passare a dare un ulteriore guardo al software Razer Synapse 3 con cui potremo personalizzare il nostro Viper 8KHz vi lasciamo a qualche scatto dell’illuminazione RGB.

Razer Viper 8KHz LED 1 8ba8f

Razer Viper 8KHz LED 2 ae0fe

Razer Viper 8KHz LED 3 519f1

Razer Viper 8KHz LED 4 6a215

Razer Viper 8KHz LED 5 8ddb1

Pubblicità


Corsair

Articoli Correlati - Sponsored Ads